Google+ Bolgeri - il Gruppo Tolkieniano di Milano: Foglie (non di Niggle) e tane (non nel terreno)

domenica, settembre 16, 2012

Foglie (non di Niggle) e tane (non nel terreno)

National Geographic di ottobre nella sua versione per tablet, sempre ricca di contenuti aggiuntivi, video, animazioni e registrazioni audio, offre due deliziosi articoli brevi dal sapore molto autunnale e che, ciascuno per motivi diversi, mi hanno fatto ripensare ad alcuni esempi di letteratura britannica, non ultimo il nostro Professore di Oxford.
Il primo articolo è un servizio fotografico di Kai Fagerström, finlandese, vincincitrice del premio fotografico indetto dalla rivista l'anno scorso proprio con questo servizio nonché menzione speciale, nel 2010, al Wildlife Photojournalist Award. il suo obiettivo ci accompagna a Suomusjärvi, insieme ad un breve commento testuale di Carolyn Butler, giornalista del New York Post. In questa remota località della Finlandia, un incendio ha ucciso gli ultimo abitanti di un piccolo casotto nei boschi e lentamente ne hanno fatto la loro abitazione fissa scoiattoli, volpi, topi di campagna e una famiglia di tassi. Una storia che piacerebbe a Jill Barklem, l'autrice di Brambly Hedge, e fotografie che potrebbero tranquillamente illustrare un'edizione di The Wind in the Willows. A tutti coloro che avessero curiosità di esplorare il mutuo debito che lega Tolkien ad un certo tipo di letteratura bucolica britannica, consiglio di rispolverare il nostro vecchio percorso di lettura Lo Hobbit e dintorni, stilato per il secondo festival Tolkieniana.net, e andarsi a leggere non solo Kenneth Grahame, ma anche Beatrix Potter, che Tolkien citava nel sul saggio "Sulle fiabe".


Il secondo articolo per il quale varrebbe la pena di acquistare la rivista questo mese ha titolo "The Glory of Leaves" e, come i più astuti avranno intuito, parla di foglie. Robb Dun, biologo della North Carolina State University e scrittore, continua a intrecciare la sua attività con quella di Roderick Cave e, dopo aver usato per il proprio libro non porno The Wild Life of our Bodies illustrazioni dal suo Impressions of Nature: A History of Nature Printing, ci conduce nel meraviglioso mondo delle foglie: perché appaiono come appaiono, a cosa serve la loro particolare conformazione e altre amenità. Ma non è questo il pezzo forte dell'articolo: il pezzo forte è una carrellata di pagine di erbario con commento audio di Cave, che ci racconta la storia delle varie tecniche usate nei secoli per raffigurare le foglie o, più precisamente, per stampare su carta le loro forme e le loro venature. Dal Codex Auratus a Leonardo da Vinci, fino alle moderne tecniche fotografiche e di contrasto chimico. Per aspiranti piccoli Niggle.

Etichette: , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home