Google+ Bolgeri - il Gruppo Tolkieniano di Milano: Wagner a fumetti allo spazio WoW

sabato, dicembre 29, 2012

Wagner a fumetti allo spazio WoW



Per tutti gli appassionati di altri anelli che non siano tolkieniani, sappiate che queste sono le ultime due settimane per visitare l'esposizione Wagner a strisce che si tiene allo Wow Spazio Fumetto di viale Campania 12 a Milano. L'esposizione è organizzata dalla Fondazione Franco Fossati, in collaborazione con la Zona 4 del Comune di Milano, e ricorre in occasione del bicentenario di Wagner, celebrandolo attraverso le riduzioni, le parodie, gli adattamenti a fumetti di oltre due secoli: dalle figurine Liebig al film d'animazione Siegfried di Alex Alice, in preparazione in Francia, dalle riduzioni comparse su Audace del 1938 e Avventuroso del 1942 alle parodie Disney, dalla versione animata della Valchiria con Bugs Bunny all'anime giapponese di Capitan Harlock. Particolare attenzione viene riservata a Carlo Jacono, autore delle copertine di Urania che ha illustrato la vita di Wagner, ed a Philip Craig Russell, autore Marvel e DC, che ha realizzato gli albi L'Anello dei Nibelunghi e Parsifal. Artisti italiani hanno realizzato omaggi appositamente per la mostra. Tra loro, il celebre Milo Manara, la bonelliana Lola Airaghi, Sandro Dossi, Fabiano Ambu, Claudio Sciarrone, Cristina StifanicLuca Usai.

La mostra è a cura di Enrico Ercole, con la supervisione di Luigi F. Bona, Luca Bertuzzi e Alberto Brambilla. Grafica di Laura Ritorto.
Ingresso libero. Ulteriori informazioni sul blog dedicato alla mostra.

Sempre per rimanere in tema, gli appassionati di Wagner in questi mesi possono anche partecipare ad un corso di formazione all'opera L’Olandese volante, comprendente seminari tenuti da docenti, musicologi e cantanti lirici, per approfondire i temi e la tecnica dell’opera. I seminari si svolgono presso la Casa delle Culture del Mondo in via Giulio Natta 11. Ulteriori informazioni qui.

Etichette: , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home