Google+ Bolgeri - il Gruppo Tolkieniano di Milano: Natale 2012 - libri in offerta (saggistica)

giovedì, dicembre 27, 2012

Natale 2012 - libri in offerta (saggistica)

Natale è passato, ma le feste non sono ancora finite. Per questo i bolgeri, che si sentono estremamente festivi (e anche un po' festosi), hanno deciso di prolungare le loro offerte librarie fino al 10 gennaio prossimo. Se qualcuno fosse interessato a qualcuno di questi libri, commenti la foto e glielo terremo da parte! Pagamento in contanti alla consegna, consegna da concordare.
Questo primo articolo comprende i libri di saggistica. Per i libri di narrazione, fare riferimento al post successivo o seguire il tag "libri".


Aa. Vv. - C'era una volta... Lo Hobbit
Cominciamo proprio dalla grande novità Marietti di questo inverno: una raccolta di saggi inediti sullo Hobbit, a cura di esperti italiani, stelle internazionali e appassionati.
Prezzo di copertina: 22 €
Prezzo speciale bolgerico: 17 €

Lo Hobbit (pubblicato nel 1937) è sempre stato considerato dalla maggior parte dei critici un semplice racconto per bambini, il cui principale merito fu di servire da “prologo” al più noto capolavoro tolkieniano: Il Signore degli Anelli. Il presente volume vuole invece mettere in evidenza tutta la profondità di vedute e la ricchezza di stili dello Hobbit che, seppur diverso nel tono e nell’impostazione, merita una valutazione di ben altra portata e spessore. Gli articoli degli autori italiani sono frutto di uno studio di ricerca corale e conservano un tono divulgativo e accessibile; a questi sono affiancati saggi di critici stranieri (tra cui Verlyn Flieger, Dimitra Fimi e Bonniejean Christensen) oggi considerati tra i contributi più importanti sullo Hobbit.
Arricchiscono il libro due poesie di Tolkien, rispettivamente dedicate alla figura del Drago (The Dragon’s Visit) e all’idea di fiaba (Once Upon a Time), per la prima volta pubblicate e tradotte in italiano in questo volume.
INDICE

Prefazione. Lo Hobbit non è un prequel
di Roberto Arduini, Alberto Ladavas e Saverio Simonelli

Introduzione. La storia dello Hobbit
di Lorenzo Gammarelli

Parte prima. La fiaba

  • Verlyn Flieger- «Ci sarà sempre una fiaba». J.R.R. Tolkien e la controversia sul folklore
  • Dimitra Fimi - «Cantate danzando, fatine leggere». Le fate vittoriane e i primi lavori di J.R.R. Tolkien
  • Cecilia Barella - Una fiaba per l’Inghilterra
  • Saverio Simonelli - Lo Hobbit e le fiabe dei Grimm: filologia, Nani e la verità dell’antico
  • Guido Mastroianni - Bilbo, Edmund, Harry, Eragon: tratti atipici di eroi predestinati

Parte seconda. I personaggi

  • Giampaolo Canzonieri - In principio erat Hobbit? La traslazione dei personaggi dallo Hobbit al Signore degli Anelli
  • Claudio Antonio Testi - Processo a Bilbo Baggins
  • Peter Grybauskas - Vita reale, ovvero “Qualcosa che viene dai Tuc” 
  • Roberto Arduini - «Non farti mai beffe di un drago vivo, pazzo di un Bilbo!» Il revival medievale dei draghi di J.R.R. Tolkien
  • Gianluca Comastri - Un vecchio con un bastone
  • Bonniejean Christensen - La trasformazione di Gollum nello Hobbit
  • Norbert Spina - I Nani nel mito e nel fantastico: da Dvergar a Khazâd e oltre

Appendici
1. Intervista a Elena Jeronimidis Conte
2. Due poesie inedite di J.R.R. Tolkien

Due poesie, molti intrecci e qualche ipotesi
di Roberto Arduini e Claudio A. Testi

  • “Once Upon a Time” - “C’era una volta” di J.R.R. Tolkien
  • “The Dragon’s Visit” - “La visita del drago” di J.R.R. Tolkien





Aa. Vv. - La falce spezzata: Morte e immortalità in J.R.R. Tolkien
Continuiamo la pubblicazione del nostro catalogo di speciali offerte natalizie con un'altra raccolta di saggi, sempre edita da Marietti, su un tema assai poco natalizio... o forse no?
Prezzo di copertina: 22 €
Prezzo speciale bolgerico: 17 €
Qual è il tema centrale del Signore degli Anelli? A questa domanda apparentemente semplice, J.R.R. Tolkien ha risposto in maniera sorprendente: "Nemmeno il potere o il dominio sono il vero nocciolo della mia storia [...] Il tema centrale per me riguarda qualcosa di molto più eterno e difficile: morte e immortalità" (Lettera n. 186).
Nonostante questa precisa indicazione, i temi sono di fatto trascurati dai ricercatori anche più accreditati. Difficile dire se questa situazione sia uno dei tanti effetti della "morte proibita" di cui parla Ariès nella sua Storia della Morte in Occidente: è in ogni caso una rilevante mancanza nello studio del professore di Oxford, che questo libro vorrebbe contribuire a colmare.

INDICE

Premessa di Roberto Arduini e Claudio A. Testi
Introduzione di Carlo M. Bajetta

I. Krónos
  • Claudio Antonio Testi - Il Legendarium tolkieniano come meditatio mortis
  • Lorenzo Gammarelli - Ai confini del Reame Periglioso: morte e immortalità nelle opere brevi di Tolkien
  • Alberto Ladavas - L’errato cammino del sub-creatore: dalla Caduta alla Macchina rifuggendo la Morte
  • Simone Bonechi - “Nei tumuli di Mundburg”: morte, guerra e memoria nella Terra di Mezzo

II. Lógos
  • Franco Manni - Elogio della Finitezza. Antropologia, escatologia e filosofia della storia in Tolkien
  • Andrea Monda - Morte, immortalità e le loro scappatoie: memoria e longevità
  • Roberto Arduini - Tolkien, la morte e il tempo: la fiaba incastonata nel quadro
  • Giampaolo Canzonieri - L’invidia sbagliata. Analogie e contrapposizioni tra Elfi e Uomini sul tema del dolore
  • Claudio Antonio Testi - Logica e teologia nella tanatologia tolkieniana
  • Alberto Quagliaroli - Immortalità elfica come esperimento narrativo-letterario




J.R.R. Tolkien - La trasmissione del pensiero e la numerazione degli Elfi
Un'autentica chicca per appassionati hardcore.
Prezzo di copertina: 19 €
Prezzo speciale bolgerico: 15 €

La trasmissione del pensiero e la numerazione degli Elfi è un libro unico al mondo perché per la prima volta raccoglie in un solo volume alcuni saggi di J.R.R. Tolkien apparsi su quattro differenti numeri della rivista americana Vinyar Tengwar. Leggendolo si potranno imparare i segreti meccanismi della comunicazione del pensiero, e capire come sia gli Elfi che i Valar, diversamente da Melkor, non tentarono mai di penetrare la mente altrui senza consenso. Si scoprirà poi la reale funzione della "mente interiore", facoltà usata anche da Aragorn nel Signore degli Anelli: è la sede delle emozioni e sensazioni particolarmente profonde, che affiorano anche nel sonno. Infine, si riuscirà a capire tutta l'importanza che le mani e le dita rivestono per gli Elfi, sia come articolato linguaggio gestuale (dal palmo di Beren che stringe il Silmaril al gesto degli Argonath), sia come strumento per inventarsi racconti e numerare gli oggetti.
Soprattutto, per la prima volta i lettore italiano potrà vedere in tutta la sua inimmaginabile accuratezza il complesso metodo mitopoietico di Tolkien, nel quale linguaggio, filologia e letteratura si fondono assieme per sub-creare il meraviglioso e realistico mondo della Terra di Mezzo.
Il volume è corredato da approfondite introduzioni e da un pregevole apparato di disegni esplicitamente dedicati a illustrare al lettore i contenuti esposti nei saggi.
INDICE

Introduzione.
Mente, corpo e linguaggio in Tolkien di Roberto Arduini e Claudio A. Testi
Abbreviazioni e simboli
 
La comunicazione del pensiero
  • Ósanwe-kenta: indagine sulla comunicazione del pensiero
  • Note etimololgiche sull'Ósanwe-kenta

La mente interiore
  • Note su Óre
Mani, dita e numeri in elfico

Mani, dita e numeri Eldarin e scritti correlati - Parte I
  • I   - Mani, dita e numeri Eldarin
    • NKE: Manoscritto su neter 9, kanat 4 ed enek 6
    • Mani, dita e numeri eldarin e scritti correlati - Parte II
  • II  - Sinossi dell'Eldarinwe Leperi are Notessi di Pengoloð
    • Appendice A: numeri Quenya enque 6, minque 11 e yunque 12
    • Appendice B: frazioni Quenya
  • III - Variazione D/L in Eldarin Comune
    • Il problema di Lhûn



Aa. Vv. - Tolkien e la filosofia
Un'altra raccolta di saggi, italiani e non, di taglio prettamente filosofico.
Prezzo di copertina: 18 €
Prezzo speciale bolgerico: 15 €

In che relazione si trova l'autore del Signore degli Anelli con il pensiero filosofico occidentale? In questo volume i più affermati studiosi di Tolkien, sia a livello internazionale (Tom Shippey, Verlyn Flieger, Christopher Garbowski) che italiano (Franco Manni, Andrea Monda, Wu Ming 4), si ritrovano assieme proprio per discutere su questa tematica, che fino ad oggi è stata poco studiata anche da parte della critica più autorevole.
I contributi, pur nell'indiscusso spessore dei contenuti, sono tuttavia scritti in un linguaggio non tecnico ed estremamente divulgativo, proprio perché le relazioni sono state tenute durante un convegno internazionale (che si è svolto a Modena il 22 Maggio 2010) il cui pubblico era formato per lo più da appassionati della Terra-di-mezzo. In una preziosa appendice si potranno infine leggere alcuni documenti inediti relativi alla formazione culturale che Tolkien ha ricevuto nella King Edward's School durante il suo periodo liceale.
Ne risulta così un testo che, seppur di facile e accattivante lettura, ha un'importanza che travalica i confini italiani e inserisce la collana "Tolkien e dintorni" all'interno delle più rilevanti serie di studi sugli Inklings a livello mondiale.

INDICE

Introduzione di Roberto Arduini e Claudio Antonio Testi

Lista delle abbreviazioni usate nel testo
  • Franco Manni e Tom Shippey - Tolkien tra Filosofia e Filologia
  • Verlyn Flieger - La filosofia tolkieniana del tempo e del linguaggio
  • Andrea Monda e Wu Ming 4 - Tolkien pensatore cattolico?    
  • Christopher Garbowski - Filosofia e Teologia tolkieniana della morte    
  • Tolkien alla King Edward's School a cura di Giampaolo Canzonieri
Indice dei nomi






Thomas Howard - Narnia e oltre: i romanzi di C.S. Lewis
Per discostarsi un attimo da Tolkien, ma per rimanere del tutto "nei dintorni", la prima proposta di oggi è un libro su C.S. Lewis, sempre edito da Marietti.
Prezzo di copertina: 22 €
Prezzo speciale bolgerico: 17 €
Accolto fin dalla sua prima uscita nel mondo anglosassone come uno dei contributi più belli e decisivi per la comprensione delle storie di C. S. Lewis, il libro di Thomas Howard è un saggio critico del tutto speciale. In esso infatti il lettore non studia C.S. Lewis, ma torna ancora una volta a viaggiare insieme a lui nei mondi fantastici da lui raccontati nelle sue fiabe e romanzi fantascientifici, assistendo con rinnovato stupore alla vastità della creazione, alla lotta del bene e del male, al valore unico del racconto mitico e fantastico.
INDICE
Prefazione all'edizione italiana 
Una mano tesa nella grande Danza - di Edoardo Rialti

Prefazione all'edizione americana 
di Peter Kreeft
  • 1. Il rintocco di mille campane 
  • 2. Narnia: la terra dimenticata 
  • 3. Lontano dal pianeta silenzioso: l'immagine scartata 
  • 4. Perelandra: i paradossi della gioia 
  • 5. Quell'orribile forza: la Visione Miserifica 
  • 6. A viso scoperto: fino all'ultimo spicciolo



Brian Rosebury - Tolkien: un fenomento culturale
Un saggio prettamente letterario, per liberarsi da tutte le interpretazioni catto-comuniste, da quelle neopagane, da quelle vegetariane e, soprattutto, da quelle neofasciste. Con tanti auguri di buon Natale.
Prezzo di copertina: 26 €
Prezzo speciale bolgerico: 20 €

Questo volume è il più importante studio dell'opera di Tolkien dal punto di vista strettamente estetico-letterario, e quindi fa da complemento ideale agli altri saggi già apparsi nella collana: all'approccio filologico di Shippey, a quello biografico di Garth e a quello più propriamente filosofico della Flieger, si affianca ora l'impostazione letteraria di Rosebury, che particolarmente nei due capitoli dedicati al Signore degli Anelli permette al lettore di scoprire aspetti dell'opera di Tolkien che raramente vengono messi in luce dai critici.
«lo scopo principale di questo libro è quello di capire e valutare le opere di Tolkien in quanto composizioni, ovvero prodotti dell'arte letteraria che costituiscono esperienze estetiche per i lettori; di spiegare le opinioni di Tolkien sull'arte, sulla religione, sulla morale e sulla politica; e di discutere la ricezione della sua opera e alcuni dei fenomeni culturali che ne sono derivati. [...] La mia personale opinione è che le debolezze intrinseche ai metodi di base della critica letteraria [...] abbiano danneggiato la comprensione dell'opera di Tolkien, la quale, in particolare, ha dovuto subire la proiezione di significati ad essa estranei, significati talvolta riduttivi, tendenziosi o storicamente impossibili, e ne ha perciò sofferto».
(Brian Rosebury)

INDICE

Nota alla traduzione
di Maria Raffaella Benvenuto

Lista delle abbreviazioni usate nel testo
    
Introduzione
Prefazione all'edizione italiana
  • 1. Il Signore degli Anelli: immaginando la Terra di Mezzo
  • 2. Il Signore degli Anelli: realizzare la narrazione
  • 3. Narrativa e poesia 1914-1973
    I primi scritti: la creazione di Arda
    Lo HobbitUltime poesie
    Opere narrative brevi
  • 4. Tolkien e il XX secolo
  • 5. Il posto di Tolkien nella storia delle idee
  • 6. Il fenomeno culturale
    Ridefinizione
    Assimilazione
    Imitazione
    Adattamento
Indicazioni di lettura (e di ascolto)
Indice analitico



Verlyn Flieger - Schegge di Luce
Uno dei saggi più importanti e più amati, di una delle più amate esperte britanniche di J.R.R. Tolkien.
Prezzo di copertina: 25 €
Prezzo speciale bolgerico: 20 €
Cos’è il linguaggio, qual è la sua origine e il suo rapporto con il mito? E ancora, che ruolo ha la lingua nell’opera di Tolkien, perché l’autore del Signore degli Anelli considera l’uomo una "luce riflessa" capace di sub-creare mondi immaginari tramite le parole? Come ci dice la Flieger in questo volume «le parole sono espressione del mito, incarnazioni di concetti mitici e di una visione mitica del mondo. La lingua ai suoi inizi non faceva alcuna distinzione tra il significato letterale di una parola e quello metaforico, come invece accade ora [...]. Qualsiasi tipo di espressione era letterale e dava direttamente voce alla percezione dei fenomeni ed alla partecipazione intuitiva e mitica ad essi da parte dell’umanità». È a partire da questa teoria della parola e del mito (originariamente proposta da un altro Inkling, Owen Barfield) che Verlyn Flieger in Schegge di luce elabora un’affascinante interpretazione dell’opera tolkieniana, che la critica considera, insieme a La via per la Terra di Mezzo di Tom Shippey (Marietti 2005) un testo imprescindibile per chiunque voglia cogliere in tutta la sua ricchezza il senso profondo del legendarium di Tolkien. La prima collana italiana dedicata agli studi critici su "Tolkien e dintorni" non poteva quindi auspicare un esordio migliore.
INDICE

Presentazione.
Schegge di luce, schegge di verità di Claudio Antonio Testi

Nota alla traduzione
di Maria Raffaella Benvenuto

Lista delle abbreviazioni usate nel testo

Prefazione alla seconda edizione
Prefazione alla prima edizione
Prefazione all'edizione italiana
Introduzione

  • 1. Un uomo di antitesi
  • 2. Discatastrofe
  • 3. Eucatastrofe
  • 4. Poetic Diction e la luce frantumata
  • 5. La fantasia e i fenomeni
  • 6. Luce frantumata ed essere frantumato
  • 7. Tema e variazion
  • 8. Una malattia della mitologia
  • 9. Percezione = nome = identità
  • 10. COme gli altri ci vedono
  • 11. Vini straoridnari e porte della cantina
  • 12. Luce e calore
  • 13. Creazione contro accumulazione
  • 14. Luce dall'oscurità
  • 15. Al di là della musica
  • 16. Luce in cambio di Luce
  • 17. Beren e Thingol
  • 18. Il frammento più piccolo
  • 19. Colmo di luce limpida
  • 20. «Un buon costume»

Postfazione
Bibliografia
Indice analitico



Tom Shippey - La via per la Terra di Mezzo
Sicuramente il saggio più amato sull'opera tolkieniana, almeno da parte dei bolgeri, nonché l'opera che ha preceduto l'apertura della collana Marietti Tolkien e dintorni.
Prezzo di copertina: 28 €
Prezzo speciale bolgerico: 20 €
J.R.R. Tolkien: la via per la Terra di Mezzo è la più affascinante esplorazione della creatività di Tolkien e del ruolo fondamentale rivestito dallo studio delle lingue all'interno della subcreazione tolkieniana. Shippey mostra dettagliatamente come la vastissima conoscenza della materia di cui si Tolkien occupava come filologo lo abbia portato a scrivere Lo Hobbit e l'intero corpus del suo vasto Legendarium, un incanto senza tempo per milioni di lettori di ogni età. Il nucleo centrale del saggio si concentra tuttavia sul Signore degli Anelli, considerato come una mappa linguistica e culturale, un'intricata rete di rimandi testuali, che disvela al lettore moderno il più autentico significato del mito e della poesia.
INDICE

Premessa. Tolkien e la filosofia

Nota alla traduzione
 
Prefazione alla terza edizione
Prefazione all'edizione italiana
Ringraziamenti e abbreviazioni

  • 1.  "Lit. and Lang."
  • 2.  Indagini filologiche
  • 3.  Lo scassinatore borghese
  • 4.  Un intreccio cartografico
  • 5.  L'Anello e gli intrecci
  • 6.  «Quando tutti i nostri padri adoravano sassi e tronchi»
  • 7.  Visioni e revisioni
  • 8.  «Sul pendio del freddo colle»
  • 9.  «Il concreto processo compositivo»

Postfazione

Appendice A.
Le fonti di Tolkien: la vera tradizione
Appendice B.
Quattro poesie "con l'asterisco"
Appendice C.
La versione cinematografica di Peter Jackson

Indice analitico




John Garth - Tolkien e la Grande Guerra
Un grande saggio dal taglio biografico che affronta la dibattuta questione dell'influenza su Tolkien della sua esperienza di combattente.
Prezzo di copertina: 25 €
Prezzo speciale bolgerico: 20 €
Questa fondamentale biografia su J.R.R. Tolkien rivela l'orrore e l'eroismo che egli ha realmente vissuto come ufficiale nella Battaglia della Somme e descrive il suo rapporto con il TCBS, il primo circolo di amici intimi di Tolkien, che in quegli anni lo spinsero a scrivere la sua mitologia. Con questo testo, il migliore mai scritto sui primi anni della vita di Tolkien, John Garth vuole anche mostrare come l'esperienza della Prima Guerra Mondiale sia una delle chiavi principali per comprendere le "reali" radici delle storie della Terra di Mezzo. Il volume, vista l'accuratezza documentale nella ricostruzione storica di quegli anni, risulterà di grande interesse anche a coloro che non hanno mai letto Il Signore degli Anelli.

INDICE

Presentazione del curatore
di Lorenzo Gammarelli

Abbreviazioni
Cronologia

Prefazione

Prima parte: Gli immortali quattro
  • Prologo
  • 1. Prima
  • 2. Un giovane con troppa immaginazione
  • 3. Il Consiglio di Londra
  • 4. Le spiagge di Feeria
  • 5. Viaggiatori nell'oscurità
  • 6. Troppo tempo in sonno giaciuti
Seconda parte: Innumerevoli lacrime
  • 7. Speronelle e campanule
  • 8. Un amaro vaglio
  • 9. "Qualcosa si è spezzato"
  • 10. In un buco nella terra
Terza parte: L'Isola Solitaria
  • 11. Castelli in aria
  • 12. Tol Withernon e Fladweth Amrod
Epilogo. "Una nuova luce"

Poscritto. "Un sognatore solitario"

Bibliografia
Indice analitico




Joseph Pearce - Tolkien: l'uomo e il mito

Una lettura dal taglio decisamente più biografico e mistico, meno letterario, filosofico o filologico.

Prezzo di copertina: 24 €
Prezzo speciale bolgerico: 18 €

Tolkien: l'uomo e il mito è unanimemente considerato uno dei migliori studi su J.R.R. Tolkien, perché ne analizza con rigore e precisione sia la biografia che le opere, e le confronta con il mito che si è andato creando attorno al mondo del Signore degli Anelli. Particolarmente pregevoli sono le pagine dedicate all’amicizia (anche problematica) che ha legato Tolkien a C.S.Lewis, autore delle Cronache di Narnia.
Questa traduzione italiana è impreziosita da uno scritto inedito di don Divo Barsotti (uno dei più grandi mistici del nostro secolo) dedicato al Signore degli Anelli e commentato da Paolo Gulisano.

INDICE

Nota alla traduzione
di Giampaolo Canzonieri e Alberto Ladavas

Lista delle abbreviazioni usate nel testo
Principali riferimenti inediti in Italia segnalati dall'Autore
 
Ringraziamenti
Prefazione

  • 1. Un uomo incompreso: Tolkien e il mondo moderno
  • 2. Convertito dalla culla alla tomba: il bambino dietro il mito
  • 3. Da padre Francis a Babbo NBatale: il padre dietro il mito
  • 4. Il mito vero: Tolkien e la conversione di C.S. Lewis
  • 5. Un anello di comapgni: Tolkien, Lewis e gli Inklings
  • 6. La creazione della Terra di Mezzo: il mito dietro l'uomo
  • 7. Ortodossia nella Terra di Mezzo: la Verità dietro il mito
  • 8. Il pozzo e le acque basse: Tolkien e i critici
  • 9. Tolkien come Hobbit: l'inglese dietro il mito
  • 10. Alle falde del Monte Fato: gli ultimi anni di Tolkien

Epilogo: sopra ogni ombra il Sole corre ancora

Appendice.
Divo Barsotti: Il Signore degli Anelli, più vero della storia vera
di Paolo Gulisano

Indice analitico






Humphrey Carpenter - Gli Inklings: C.S. Lewis, J.R.R. Tolkien, Charles Williams e i loro amici
Dal celebre autore della biografia di J.R.R. Tolkien, l'altrettanto celebre storia di un gruppo di amici che cambiò la letteratura britannica e l'immaginario di milioni di persone.
Prezzo di copertina: 30 €
Prezzo speciale bolgerico: 24 €
C.S. Lewis, J.R.R. Tolkien e i loro circolo furono i protagonisti di una stagione culturale unica, prima e durante la Seconda Guerra Mondiale, che ebbe come scenario Oxford. Per la maggior parte docenti universitari già affermati, si ritrovavano con regolarità nei pub oxoniensi per discutere e leggere ad alta voce i libri che stavano scrivendo: questo club di intellettuali vene scherzosamente denominato da uno di loro il gruppo degli "Inklings" (una trovata gradevolmente ingegnosa, ebbe modo di scrivere J.R.R. Tolkien, che faceva pensare a persone con vaghe idee e inclinazioni abbozzate, che pasticciano con l'inchiostro). Fu così, in un contesto pieno di genio ed umanità, che nacquero Le Cronache di Narnia, Il Signore degli Anelli, i thriller teologici di Charles Williams e molti altri capolavori.
INDICE


Nota alla traduzione
di Maria Elena Ruggerini 

Prefazione
 
Parte prima

  • 1. «Ah, potessi incontrare qualcuno che parli la mia stessa lingua...!»
  • 2. «Come, anche tu?»
  • 3. Mitopoiesi
  • 4. «Questo è quello che si potrebbe dire...»

Parte seconda

  • 1. C.W.
  • 2. «Un incredibile fiume di parole»

Parte terza

  • 1. «Fanno bene alla mia mente»
  • 2. «Non avevamo niente da dirci»
  • 3. I giovedì sera
  • 4. «Una volpe che non esiste»
  • 5. «Hwæt! we Inklinga»

Parte quarta

  • 1. «Nessuno si è fatto vivo»
  • 2. «Finché non avremo un volto»

Appendici

  • A. Note biografiche
  • B. Bibliografia
  • C. Fonti delle citazioni
  • D. Ringraziamenti

Indice analitico

Etichette: ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home