Google+ Bolgeri - il Gruppo Tolkieniano di Milano: Lucca Comics & Games - le mostre (2)

giovedì, ottobre 11, 2012

Lucca Comics & Games - le mostre (2)

Proseguiamo la nostra rassegna delle mostre proposte dal Lucca Comics & Games 2012: un altro set di tre.

La prima mostra che vi segnaliamo oggi, dopo tre mostre dedicate al fumetto, è una mostra dedicata ai giochi da tavolo e in particolare a quattro autori italiani di giochi da tavolo. Si tratta di Francesco Berardi, Paolo Mori, Emiliano Sciarra e Alessandro Zucchini, usciti dal concorso Gioco Inedito di Lucca Comics che quindi si autocelebra, e celebra le proprie scoperte, mettendo in mostra il percorso creativo dei quattro autori, dal prototipo alla versione edita del gioco.
Francesco Berardi lavora per la Clementoni nel settore giochi da tavolo, giochi di magia e tombole: ha sviluppato Raffa la giraffa, Caccia al fantasma, Squiiz!, Cars 2, Le iene, Brain race e La prova del cuoco. È anche autore di alcuni giochi di carte, tra cui Tuareg edito dalla Adlung.
Paolo Mori, parmigiano, è autore freelance di giochi, e ha esordito nel 2006 con Ur, pubblicato da What's Your Game? e vincitore del Best of Show a Lucca nel 2007. Successivamente ha pubblicato Borneo con la dV games (2008), Vasco de Gama, Pocket Battles disegnato con Francesco Sirocchi e pubblicato da Z-Man Games. Nel 2012 ha pubblicato Olympicards (per 999 Games / Giochi Uniti) e Libertalia (per Asterion / Asmodee).
Emiliano Sciarra è niente meno che l'autore del celebre Bang!, oltre che autore del saggio L’Arte del Gioco.
Alex Zucchini è autore di Walhalla, che si è piazzato tra i primi cinque al Premio Archimede di Venezia, e Lucca Città che naturalmente vince al Lucca Comics. Insieme a Carlo Rossi e Alfredo Berni ha fondato il Cogitostudio, uno studio interamente dedicato allo sviluppo di giochi. La loro ultima creazione è il gioco per bambini Turi-Tour del 2010, edito da Selecta.


La seconda porta l'evocativo titolo The Ayers' Zoo - Le fantastiche creature di Chris Ayers, e torna nel reame dell'illustrazione, anche se questa volta non un'illustrazione per bambini ma un disegno satirico. Chris Ayers è un fumettista e caricaturista americano, che in questa mostra propone alcuni stereotipi della moderna società occidentale attraverso altrettante metafore animali. Ha lavorato come character designer in film come Men in Black IIAlien vs Predator e I Fantastici Quattro, anche se di recente si è allontanato dal mondo del cinema a causa di una malattia. Il Daily Zoo, qui in esposizione, nasce proprio come terapia a quella degenza.

La terza e ultima mostra di oggi è dedicata all'argentino Enrique Breccia, e inaugurerà il 20 ottobre insieme ad altre esposizioni di Palazzo Ducale. Curata da Mauro Bruni e Pier Luigi Gaspa, espone tavole tratte da Alvar Mayor, Robin delle Stelle, ma anche schizzi e bozzetti preparatori.

Etichette: ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home