Google+ Bolgeri - il Gruppo Tolkieniano di Milano: Tra ieri e oggi a Castellanza

domenica, settembre 09, 2012

Tra ieri e oggi a Castellanza

teste vuote, il drago sul tetto che scotta, la splendida villa e il corteo funebre degli elfi

Una splendida giornata di sole ha accompagnato l'apertura delle danze ieri nella meravigliosa villa Pomini di Castellanza, tra volti noti e visi curiosi (in entrambi i sensi possibili) i bolgeri hanno svolto la loro riunione preliminare di pianificazione all'ombra degli alberi e della birra, nel parco della villa, tra banchetti d'artigianato, figuranti e guitti in arme, salamelle alla piastra e dotti studiosi, con accompagnamento di spadate e poco distante un tavolo di risiko nella Terra di Mezzo. Si sono riuniti quindi per pianificare la riunione di oggi, per decidere quanti e quali liquori portare, per deliberare dove piazzare lo stendardo, per fare la conta dei superstiti e per piazzare in giro il volantino con i loro contatti (lo trovate al banco informazioni, insieme a due libercoli gratuiti sulle fonti dello Hobbit e sulla musica nella Terra di Mezzo). Oggi, ore quindici, nel parco della villa, il raduno ufficiale. Avremo un libro. A caso.

le parti migliori dello spettacolo De Tota Beltat: serie di monologhi in stile medioevale
(un mercante, un villano, un saltimbanco e il suo orso)

Assolutamente da visitare a Castellanza, oltre ai bolgeri:
- il banchetto di quaderni e libri artigianali a tema Harry Potter, riconoscibile per il drago appollaiato sul gazebo;
- lo stand di Fabio Porfidia, un bravissimo e colto disegnatore, ottimo amico dei Bolgeri e che tanto spesso ha esposto le sue illustrazioni alle nostre mostre;
- lo stand della casa editrice Marietti, con i libri della collana "Tolkien & dintorni", per chi ancora non avesse saggi fondamentali della critica tolkieniana come Schegge di Luce di Verlyn Flieger;
- lo stand di Fabio Larcher, con il suo altisonante rock elfico (il primo fantasy, lo ricordiamo, ambientato a San Donato Milanese);
- il tavolo del risiko di cui si parlava, ovvero lo stand di Gioacchino Prestigiacomo con il suo Ringmaster, ed in più con un backgammon tolkieniano (ovviamente ad anelli), oltre che con più o meno qualunque gioco da tavolo a tema tolkieniano sia mai stato partorito.

Oggi inoltre il programma prevede:
- h 15:00 nell'auditorium: Chiara Nejrotti presenta il numero monografico dedicato a Tolkien della rivista Antares;
- dalle h 15:00 nelle sale interne: laboratorio "le lingue della Terra di Mezzo";
- h 16:15 nell'auditorium: tavola rotonda "I valori dell'immaginario tolkieniano: anti-modernità o nuova modernità?";
- dalle 16:30 nelle sale interne: incontro con Ivan Cavini, illustratore e scenografo milanese;
- dalle 17:45 nelle sale interne: incontro con Fabrizio Valenza, autore di libri come La faida dei Logontrans;
- h 18:30 nel parco: concerto dei Cantlos, gruppo femminile dal repertorio irlandese, scozzese e bretone, con Rita Pedroni alla voce, Ilaria Carlini al flauto, Lucia Colombo al violoncello, Sarah Leo al violino, Veronica Arlenghi alla chitarra, Sofia Scabarrà all'arpa e Dome Palumbo alle percussioni;
- h 19:45 nell'auditorium: replica in differita dell'incontro con Daniel Reeve.
- h 21:00 nel parco: letture dallo Hobbit a cura del gruppo Artisti in prima linea.

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home