Google+ Bolgeri - il Gruppo Tolkieniano di Milano: The King's Singers al conservatorio

lunedì, maggio 06, 2013

The King's Singers al conservatorio

Domani, martedì 7 maggio, alle ore 20:30 presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, in via Conservatorio 12 (dietro a San Babila), l'ensemble britannica The King's Singers celebrerà con un concerto gli anniversari del principe Carlo Gesualdo da Venosa, a quattrocenti anni esatti dalla sua morte, del barone Benjamin Britten, a cento anni dalla sua nascita, e di Francis Poulenc, a cinquant'anni dalla sua morte. Il programma prevede:


  • Gesualdo da Venosa - 5 Madrigali dal Libro V;
  • B. Britten - 5 brani da Sacred and Profane op. 91;
  • F. Poulenc - 6 chansons dalle Chansons françaises;
  • F. Mendelssohn - Der erste Frühlingstag op. 48;
  • The King's Singers - Arrangements in Close Harmony.

La formazione vedrà esibirsi:


  • David Hurley, controtenore;
  • Tim Wayne-Wright, controtenore;
  • Paul Phoenix, tenore;
  • Christopher Bruerton, baritono;
  • Christopher Gabbitas, baritono;
  • Jonathan Howard, basso.


Fondato nel 1968 da sei studenti del King’s College di Cambridge, l’ensemble dei King’s Singers è diventato in poco tempo uno dei più popolari gruppi “a cappella” prima in Gran Bretagna e poi nel mondo. Con un repertorio sterminato che copre sei secoli di musica dal medioevo alla musica contemporanea, folk e pop si è esibito nelle maggiori sale da concerto e cattedrali di tutto il mondo. Il loro stile associa perfezione tecnica, sicurezza di gusto, humour e curiosità verso l’attualità musicale.
Collabora regolarmente con orchestre di primo piano quali London Symphony Orchestra, BBC Concert Orchestra, Chicago Symphony Orchestra e artisti quali Placido Domingo, Kiri Te Kanawa, Emanuel Ax, Barbara Hendricks, Evelyn Glennie (con la quale ha inciso Street Songs), George Shearing, Bill Dobbins, Art Farmer, Bruce Johnston dei Beach Boys e Paul McCartney.
Sono oltre duecento i nuovi lavori commissionati o dedicati all’ensemble da compositori quali Richard Rodney Bennett, Luciano Berio, Peter Maxwell Davies, György Ligeti, Steve Martland, GianCarlo Menotti, Krzysztof Penderecki, Ned Rorem, John Rutter, Gunther Schuller, Toru Takemitsu, John Tavener, Ivan Moody, Gabriela Lena Frank, John McCabe, Bob Chilcott e Eric Whitacre.
All’attività concertistica con 120 concerti all’anno, i King’s Singers condividono la loro arte anche in numerosi incontri e master class.
Hanno al loro attivo oltre 150 registrazioni che hanno meritato riconoscimenti internazionali e sono ospiti regolari di importanti trasmissioni televisive. Di recente pubblicazione un’eccezionale registrazione inedita dei Vespri di Pachelbel diretta da Kah-Ming Ng con l’Ensemble Charivari, Agréable e Swimming over London. Negli Stati Uniti hanno inciso con il Concordia College Choir del Minnesota un album con brani commissionati per il quarantesimo anniversario del gruppo: The Stolen Child di Eric Whitacre, High Flight e A Thanksgiving di Bob Chilcott. Per il Natale 2010 è uscito un CD con l’Oratorio di Natale di Bach, riarrangiato in versione jazz da Bill Dobbims, e Joy to the World, registrazione live del concerto alla Cadogan Hall di Londra. È stato inoltre pubblicato un DVD del loro repertorio di Natale registrato a Londra.



Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home